Perché guardiamo Doctor Who?

who-slider

Ecclestone si rigenera in Tennant. Tennant si rigenera in Smith che a sua volta si è rigenerato in Capaldi. Questo grosso modo è il riassunto di quello che è successo nelle ultime sette stagioni del Doctor Who: un gioco del divenire che ha visto il protagonista cambiare sembianze per quattro volte.

11th_hour_by_shewolf294-d6l92lk

È stata una bella cavalcata, amico mio.
Illustrazione di SheWolf294

Doctor Who si appresta a vivere la sua ottava stagione sullo schermo televisivo, con un protagonista più vecchio, cupo e bisbetico dei precedenti. Perché una deviazione così repentina nello show? Perché cambiare le carte in tavola di una serie tv campione di ascolti, che si è creata nel corso del tempo un pubblico che va da coloro che guardavano la serie “classica” dagli anni Sessanta ai giovanissimi?

Semplice, perché la BBC può permettersi di farlo.

Doctor Who è l’unica vera serie di fantascienza che viene prodotta al giorno d’oggi e che riesce a riscuotere un grande successo. Notare che con fantascienza non intendo fantasy né tantomeno horror, intendo proprio fantascienza: quella fantasia che è prossima a diventare scienza. In nessun’altra serie oggi si vedono viaggi spaziali, non c’è posto per alieni se non per improbabili bersagli contro cui sparare in episodi di Falling Skies o altre mostruosità simili. C’è bisogno di un alieno diverso: qualcosa che alla razza umana degli anni della globalizzazione manca, un contatto con qualche civiltà o forma di intelligenza che ancora non abbiamo potuto annoverare negli annali della nostra storia.

È qui che la serie rimessa in piedi da Russell T. Davies e adesso capitanata da Steven “Sherlock” Moffat trova il suo punto di forza.

 

La trama ormai la sanno anche i muri: il Dottore è un alieno originario del pianeta Gallifrey, mondo natale della razza dei signori del Tempo: esseri estremamente longevi e saggi che riescono addirittura ad ingannare la morte. Ogni signore del tempo può vantare tredici vite, ognuna di queste vite cambia radicalmente il Signore del Tempo, sia nell’aspetto sia nel carattere, ma non nell’indole e nei ricordi: un brav’uomo può diventare più lunatico, infantile o ruvido, ma rimarrà sempre un brav’uomo. Lo stesso discorso vale per un mostro. Il Dottore è l’ultimo della sua razza, una figura solitaria che viaggia nel tempo e nello spazio a bordo di un’astronave avente la forma di una cabina telefonica chiamata T.A.R.D.I.S. (Time And Relative Dimension In Space) e coinvolge ogni tanto nelle sue avventure un membro della razza umana (spesso una donna).

Amy_Pond3

E spesso incarnazione della fidanzata perfetta *sigh*

Questo è un altro punto di forza di Doctor Who: è molto apprezzato dalle donne. Dopotutto, come può non essere apprezzato un protagonista belloccio e praticamente in grado di fare qualsiasi cosa con la propria intelligenza, spesso affiancato da una coprotagonista dal background più o meno attuale (una commessa, una precaria, una tirocinante, addirittura una ragazza che porta i “baciogrammi” e infine una giovane insegnante di scuola)? Il Dottore per ognuna di queste figure era un po’ come una sorta di “fidanzatino”, capace di trascinarle via dalla mortale noia della quotidianità per vivere intensi giorni di avventure attraverso tutte le ere della storia umana o, addirittura, in mondi alieni esotici e a volte brutali.

companions-wallpaper-doctor-who-1601628-1280-800

In figura: la commessa, la precaria e la tirocinante

Stavolta però va male: anziché esserci un prestante giovane con in mano un cacciavite sonico, c’è un uomo sulla sessantina irascibile e lunatico. Un uomo con gli occhi di ghiaccio e l’aspetto più da cattivo che da buono. Perché? Perché chi doveva salire a bordo di Doctor Who l’ha già fatto: vuoi per la sopracitata mancanza di show fantascientifici, vuoi perché ormai la serie è ricominciata otto anni fa dopo uno stop di sedici anni, se non contiamo il film per la TV del 1996, e ormai quelle persone che hanno amato e si sono lasciate coinvolgere dalle avventure del solitario gallifreyano sono diventate adulte. Non hanno più bisogno di un dottore-fidanzato, non hanno bisogno di un anziano signore del tempo dall’aspetto di un giovanottello che ci porta a spasso per la storia. Di che c’è bisogno allora? Di un uomo dal cipiglio severo? Sì.

news-12thdoctorcostume

Severissimo

Viviamo in un mondo in cui tutto cambia a velocità troppo, troppo elevata perché possiamo permetterci di fermarci o di guardare a che ritmo stiamo viaggiando. Il Dottore è più vecchio perché è sempre un passo avanti al pubblico: dice come sarà quello che siamo destinati a vivere dopo che le nostre vite hanno fatto un bagno di cinismo nella crisi che dal 2008 dura ancora oggi e non sembra finire, parla di come imparare dai propri errori e riparare quelli degli altri: mai arrendersi, sempre lottare, mai con la violenza.

Doctor Who è una serie ricca di azione ma povera di sangue: non è una serie brutale, è pur sempre uno show per famiglie rivolto alle famiglie che la sera in casa si mettono intorno a un tavolo e guardano un po’ di tv mentre cenano. Nonostante i suoi fan crescano di numero giorno dopo giorno, la serie si mantiene lontana anni luce dai bassi standard dei prodotti americani e, anzi, la BBC investe sempre di più sulla qualità della serie: sia visiva che sotto il punto di vista della scrittura (ricordiamo che tra gli sceneggiatori può anche vantare un “certo” Neil Gaiman).

A questo punto è bene chiedersi: perché guardarsi Doctor Who?

Perché è infinito: è una serie che accompagna te e un giorno, magari, accompagnerà tuo figlio. Perché il Dottore ha la battuta pronta come la sua mano, sempre affettuosamente sulla spalla quando qualcosa va male. Perché a differenza degli americani, gli Inglesi in una serie per famiglie sono in grado di rappresentare cosa sia il fallimento di qualcosa di importante e sanno soprattutto esimersi dalla regola del lieto fine a tutti i costi. Perché è l’unica serie a essersi presa la responsabilità di traghettare negli anni Dieci del terzo millennio la tv di fantascienza. Perché insegna a discutere nonostante idee diverse e a non aver paura di come sarà il domani. Perché fa vedere come, nonostante si possieda una macchina del tempo, il metodo migliore per modificare i nostri giorni e riparare ai nostri errori siamo noi stessi. Il Dottore è dentro ognuno di noi: abita da qualche parte, conscio che siamo “bigger on the inside”.

who60

E dai colori sgargianti.

Bene, hai letto l'articolo: ti ha ispirato? Ti ha fatto infuriare? È un cumulo di idiozie?

Loggati oppure Registrati per dirci la tua!  Se vuoi far presto:


24 commenti

Aggiungi il tuo
  1. Immagine Avatar

    sid_raphael Viandante - 13° livello
    venerdì 22 agosto 2014 @ 16:00 #

    Niente altro da dire. Mi inchino dinanzi a te quasi come se tu brandissi il simbolo dello shogun Mitzukunimito.

    • Immagine Avatar

      Niobio Admin e Metabarone - 50° livello
      venerdì 22 agosto 2014 @ 16:11 #

      Cosa mi hai ricordato D:

  2. Immagine Avatar

    Midnight990 Manipolatore Genetico - 21° livello
    venerdì 22 agosto 2014 @ 16:14 #

    Applausi! Bravo!!

    Solo due appunti:
    -1 Miss Pond non è la fidanzatina perfetta, la definizione è: figa da far male agli occhi
    -2 Ci voleva un Capaldi così ci liberiamo di tutte quelle fangirl fastidiosissime di cui la serie si era fatta carico con gli straordinari Tennant e Smith. Che di vedere fanfiction con Tennant che limina duro il Master faceva solo venir voglia di liberare i Dalek e dargli in pasto l’umanità.

    • Immagine Avatar

      Mattomatte90 Mech-rider classe Golem - 26° livello
      venerdì 22 agosto 2014 @ 16:46 #

      Puro lol.

    • Immagine Avatar

      Niobio Admin e Metabarone - 50° livello
      venerdì 22 agosto 2014 @ 16:50 #

      La didascalia è mia. Che vuoi farci, per me la fidanzatina perfetta dev’esser figa da far male agli occhi.
      (No, tesoro, non mi picchiare con quel bastone nodoso, scherzavo, io amo solo t- AUCH!)

      • Immagine Avatar

        Mattomatte90 Mech-rider classe Golem - 26° livello
        sabato 23 agosto 2014 @ 16:12 #

        Bastone nodoso = pene finto?

        Dopo chiedere a Google.

  3. Immagine Avatar

    Nabbo Capo Squadriglia - 50° livello
    venerdì 22 agosto 2014 @ 19:01 #

    Non sono un esperto di bellezza maschile, ma in base al comportamento di alcune mie amiche direi che Capaldi è, ehm, desiderabile almeno quanto i suoi predecessori

    • Immagine Avatar

      Mattomatte90 Mech-rider classe Golem - 26° livello
      venerdì 22 agosto 2014 @ 23:35 #

      Io Capaldi me lo farei. Poche storie.

    • Immagine Avatar

      Francesco Ierofante - 50° livello
      lunedì 25 agosto 2014 @ 15:53 #

      Dipende se il tuo target sono i daddies

  4. Immagine Avatar

    Jack the Loyal Straniero - 4° livello
    venerdì 22 agosto 2014 @ 20:38 #

    Non posso che trovarmi d’accordo su tutto. Hai centrato ognuno dei motivi per cui guardo DW.
    PS: Clara best e sexier companion, speriamo che la stagione con Capaldi (l’ultima per lei a quanto ho sentito) sia fantastica come la sua accoppiata con Smith, la mia preferita di tutta la serie

  5. Immagine Avatar

    Piccettino Capo Squadriglia - 50° livello
    venerdì 22 agosto 2014 @ 20:56 #

    Avvertenze per l’utilizzo:
    la visione del suddetto prodotto può causare affetto per i personaggi e conseguente trauma cardiaco alla loro scomparsa.
    Agitare le lacrime per quattro volte ritmicamente e condire a piacere.
    Si suggerisce accompagnamento con succo di banana.

    • Immagine Avatar

      Piccettino Capo Squadriglia - 50° livello
      venerdì 22 agosto 2014 @ 21:03 #

      E se non bastasse:

      • Immagine Avatar

        Nabbo Capo Squadriglia - 50° livello
        sabato 23 agosto 2014 @ 13:33 #

        E se non bastasse neanche quello

  6. Immagine Avatar

    Thalisis Personaggio non giocante - 1° livello
    venerdì 22 agosto 2014 @ 22:09 #

    92 minuti di applausi per il tuo articolo.
    Io non riesco ancora a credere di poter rivedere Strax e Madame Vastra. Inizio a temere per la loro incolumità. Preparò il secchiello per le lacrime.
    Tra tutti i companion però, non riesco a farmi piacere Clara. Anche se ha un ruolo importantissimo, l’ho vista un po’ svalutata come companion. Mi ha dato questa idea. Non mi è rimasta impressa come Amy e Rory ecco. Anche se la Coleman è un fenomeno con le sue espressioni.
    Mi chiedo invece se ci sarà Riversong. E che tipo di rapporto potrebbe esserci tra Il Doctah Capaldi e lei :D.

    • Immagine Avatar

      Niobio Admin e Metabarone - 50° livello
      sabato 23 agosto 2014 @ 05:47 #

      Clara ha subito un’ultima stagione molto poco “doctor lite”, con il Signore del Tempo assoluto protagonista di gran parte delle storyline.
      Scelta assolutamente comprensibile, visto che si doveva tirare le somme dell’intera run dell’undicesimo dottore (e non solo), ma la profondità di Clara ovviamente ne ha un po’ risentito.
      Speriamo chiuda la sua esperienza con lo show con un bel botto :D.

    • Immagine Avatar

      troublecatcher Personaggio non giocante - 1° livello
      lunedì 25 agosto 2014 @ 17:05 #

      Ritengo che il personaggio di Clara sia un po’ esaurito: ha fatto avere un refill di rigenerazioni al Dottore, direi che è sufficiente. ^_^ (si vede che non mi sta particolarmente simpatica?)

      Anyways, di lei rimane epico il commento: “è più piccolo all’esterno”.

      • Immagine Avatar

        Nabbo Capo Squadriglia - 50° livello
        lunedì 25 agosto 2014 @ 19:11 #

        Prima di dire che un personaggio si è esaurito dovremmo almeno vederlo. E questo per Clara ci è stato permesso in due sole occasioni, e cioè Asylum of the Dalek e Deep Breath.
        Prima c’era la storia dell’Impossible Girl, e allora era tutto imperniato sul Dottore che indagava su Clara, poi c’è stato il cinquantesimo con ben tre dottori il che lasciava spazio a comprimari, poi lo speciale di natale tutto giustamente dedicato alla fine di Eleven. In altre parole il personaggio di Clara cominciamo a vederlo adesso. Peccato.

  7. Immagine Avatar

    Congobongo Navigatore - 15° livello
    venerdì 22 agosto 2014 @ 23:13 #

    Volevo dire qualcosa di costruttivo sull’articolo, ma davvero, non c’è altro da aggiungere. Mi inchino e boh.

  8. Immagine Avatar

    Relesia Nova Hardwired Commando - 40° livello
    sabato 23 agosto 2014 @ 16:16 #

    Ottimo articolo.
    Solo non sono d’ accordo con la teoria del “fidanzatino”: il Dottore é effettivamente il love interest di Rose (melaaaaasssaaa) e di Marta ma con le altre il rapporto é diverso, Donna su tutte. Non sono una giovane fangirl (evviva Capaldi!!!) quindi non mi sconvolgo per Tennant e Smith, ma il fascino del Dottore, per me, é proprio nelle avventure vissute con dei fedeli pards, per dirla alla Tex. É la Ciurma, la Band of Brothers, chiamatela come volete, avere qualcuno con cui affrontare le avversità ciò a cui tutti aspiriamo. E di cui abbiamo bisogno. Anche il Dottore. Vado a preparare il cacciavite sonico, di nuovo: Buon Capaldi a tutti!

    • Immagine Avatar

      Heallven Personaggio non giocante - 1° livello
      martedì 26 agosto 2014 @ 14:50 #

      Sono d’accordo con te. Tenth e Donna fidanzatini.. Ma no XD Povera Donna, mi manca tanto. Era la mia preferita!

  9. Immagine Avatar

    Francesco Ierofante - 50° livello
    lunedì 25 agosto 2014 @ 15:55 #

    Oserei dire che è anche l’unico telefilm con una coppia lesbica tra una lucertoloide ed una cameriera inglese. Ah, e c’è una patata come maggiordomo.

    • Immagine Avatar

      troublecatcher Personaggio non giocante - 1° livello
      lunedì 25 agosto 2014 @ 17:04 #

      Quello di cameriera è un ruolo di copertura… ^_^ Lei è la partner di Vastra, sia nel lavoro che nella vita privata.

      • Immagine Avatar

        Francesco Ierofante - 50° livello
        lunedì 25 agosto 2014 @ 19:00 #

        Does not explain why she does all the tea-serving though. ;)

  10. Immagine Avatar

    Randolph Carter Contrabbandiere Interplanetario - 14° livello
    lunedì 25 agosto 2014 @ 16:51 #

    Chapeau!

Partecipa alla discussione

Utente anonimo