L’Ingranaggio – La madre dei Costrutti

flyer-head

Ancora L’Ingranaggio. La pentola continua a bollire e qualcosa, pian piano, prende forma.

Per chi non avesse assolutamente idea di cosa sto parlando ma volesse saperne di più sulla fiducia, è disponibile il primo assaggio di questo mondo tetro, cupo, postapocalittico, molto steampunk e, mio malgrado, un po’ horror, proprio qui.

Il secondo assaggio, invece, ve lo faccio dare da un pezzo grosso: addirittura la dottoressa Elisabetta Gori, primo presidente della Cittadella delle Scienze di Firenze, nonché fondatrice della Società dei Costruttori (che fa anche rima e quindi è più giusto che mai!).

Elisabetta Gori

Elisabetta Gori, primo presidente della Cittadella delle Scienze di Firenze e fondatrice della Società dei Costruttori. Ritratta accanto a un antico registratore di cassa, riconvertito in emettitore d’impulsi per la mappatura della risposta neurale dei Costrutti. Foto del Settembre 2056. Originale di Girltripped.

 

Il testamento della madre dei Costrutti

“A mali estremi estremi rimedi. Questo adagio ha sdoganato troppi errori e troppi orrori nel corso della storia, e domani, probabilmente, sdoganerà il più aberrante di tutti. Per cercare di salvare la nostra specie dalla fame, probabilmente la condanneremo alla follia. Sempre che non veniamo catturati e messi al rogo in pubblica piazza, s’intende, ma questo dubito ormai possa accadere: la gente ha troppa fame per giudicare la mano che le tenderà il cibo.

Voglio scrivere tutto questo perché domani cambieranno molte cose, e ho bisogno di sapere che una testimonianza dal “prima” rimarrà, una testimonianza da una me stessa che potrebbe ancora scegliere di fare un passo indietro e mandare tutto a monte.

Non so cosa accadrà domani, ma credo sia necessario esista un resoconto di come sono andate le cose, di come gli uomini siano arrivati a questo, del perché abbiamo fatto le scelte che abbiamo fatto.

Mio padre, Leonardo Gori, ha diretto l’equipe congiunta di ricerca sperimentale della commissione mondiale per il controllo demografico sin dal 2024, l’anno della sua creazione.

L’equipe fu costituita con l’obbiettivo di capire cosa stesse succedendo all’umanità, perché da un giorno a un altro avessimo iniziato a estinguerci senza nessun motivo. Per tre anni, mio padre e la sua squadra condussero studi intensivi sulla biologia umana, così come sulle sue interazioni con l’ambiente circostante, sia a livello chimico che fisico. Questo ha posto le basi per quel balzo avanti delle scienze biologiche e mediche che abbiamo fatto ma, riguardo alla causa del crollo demografico, nulla. Un fallimento completo.

Ricordo ancora quel periodo, avevo sei o sette anni: mio padre era intrattabile, roso dalla frustrazione, ma soprattutto prostrato dall’assedio estenuante che la sua logica subiva da parte della più grande anomalia globale di cui si abbia memoria, che si faceva beffe di ogni legge di natura.

Interfaccia Costrutti fronte

Terminale di sperimentazione della mappatura della risposta neurale, parte della collezione dimostrativa della Società dei Costruttori, anno 2056. Creazione originale Demskicreations.

Nel 2027, anno passato alla storia perché la popolazione terrestre era tornata al di sotto della soglia dei sette miliardi di individui, il W.C.D.C. abbandonò ufficialmente, sebbene in sordina, la ricerca delle ragioni biologiche di quanto stava accadendo, per investire, con maggior pragmatismo, in soluzioni capaci di tamponare la situazione.

Nonostante il fallimento ottenuto, il W.C.D.C. ottenne quell’anno poteri cospiqui, divenendo di fatto quanto di più simile nella storia a un governo mondiale, il che spianò la strada all’affrancamento della scienza dall’etica.

 

Nel 2033 venne dato il via libera ufficiale, corredato da ingenti sovvenzioni (che per molti avrebbero potuto essere meglio allocate) alla sperimentazione della clonazione umana. Mentre per le strade scorreva il sangue di Luddisti e Scientisti, che si spaccavano vicendevolmente la testa, intgenti a sostenere in piazza i propri ideali a riguardo della scienza, l’equipe congiunta di ricerca sperimentale metteva finalmente in pratica tutte le prodigiose scoperte fatte in ambito biologico, arrivando in un anno alla sintesi della matrice staminale totipotente e della soluzione ipernutritiva di coltivazione, imprescindibile per mantenere la matrice vitale e attiva. La malattia, in quanto concetto stesso, era praticamente debellata e sconfitta, tuttavia gli esseri umani continuavano inesorabilmente a diminuire.

 

Il 24 Ottobre 2035, mio padre, a nome dell’equipe congiunta di ricerca sperimentale, annunciò ufficialmente al mondo che il processo di clonazione umana era stato schematizzato e metodizzato. Tuttavia, sebbene il metodo in sé risultasse impeccabile, la percentuale di sopravvivenza dei feti clonati era in perfetta proporzione con il tasso di natalità naturale. In sostanza, che fossero concepiti o clonati, il numero annuo di nascituri pareva fissato da un qualche inflessibile arbitro superiore, e continuava a calare.

Nel febbraio del 2036 il progetto di clonazione dell’essere umano venne ufficialmente abbandonato, scatenando i furiosi “te l’avevo detto” delle frange Luddiste.

Interfaccia Costrutti lato

Terminale di sperimentazione della mappatura della risposta neurale, parte della collezione dimostrativa della Società dei Costruttori, anno 2056. Creazione originale Demskicreations.

Il 2036 è l’anno in cui, formalmente, l’equipe congiunta di ricerca sperimentale fu sciolta. Io avevo sedici anni.

In realtà, il W.C.D.C. aveva alti piani: la popolazione decresceva a vista d’occhio (già nel trentadue eravamo tornati al di sotto dei sei miliardi) e la sua età media si faceva sempre più alta: presto la maggiore crisi da fronteggiare a livello mondiale sarebbe stata la drammatica carenza di forza lavoro. La Commissione stava solo prendendo il tempo che poteva prendere prima di compiere un passo che sarebbe probabilmente stato più lungo della gamba, valutando nel mentre se puntare sulla robotica non potesse risultare una soluzione o, per lo meno, un palliativo.

A forzare gli eventi fu il collasso del sistema industriale delle produzioni di scala, e dei trasporti globali, che tagliarono le gambe sul nascere alla tardiva corsa all’automazione.

Il primo Gennaio 2041 il W.C.D.C. convocò i membri dell’equipe congiunta di ricerca sperimentale per affidare loro un progetto ai limiti della follia: sintetizzare una procedura per rianimare i cadaveri, dotarli di un sistema di interfaccia e adoperarli come forza lavoro.

Quando un domani forse qualcuno si chiederà qual è il giorno in cui la scienza dei Costrutti ha avuto origine, la risposta sarà il primo Gennaio del 2041.

L’equipe si mette subito al lavoro, ottenendo risultati interessanti sin dalle prime sessioni preliminari. A quanto pare, ciò che tanto osteggiava il concepimento di nuove vite non pareva risentirsi dei tentativi di rianimare la carne morta.

In qualche maniera, però, il serratissimo cordone informativo del W.C.D.C. non fu sufficiente a blindare ermeticamente il progetto.

Nel 2042, a Luglio, qualcosa trapelò e ben presto voci riguardanti progetti governativi per rianimare i morti si diffusero in tutto quel che ormai restava di internet, praticamente ultima rete di comunicazione globale. L’effetto domino fu immediato e inarrestabile. In pochi giorni i movimenti Luddisti di tutto il mondo, coordinandosi via web, fomentarono un malcontento totale e globale, portando moltissimi stati sull’orlo di un’imminente guerra civile. Attacchi terroristici causarono gravi danni ai principali centri di ricerca, alle sedi governative, persino a sensibili bersagli civili. L’intelligence informatica assicurava che le frange di contestatori si stavano organizzando militarmente e che il 9 Agosto si sarebbe superato il punto di non ritorno.

Interfaccia Costrutti retro

Terminale di sperimentazione della mappatura della risposta neurale, parte della collezione dimostrativa della Società dei Costruttori, anno 2056. Creazione originale Demskicreations.

Il 7 Agosto il W.C.D.C. prese una decisione drastica: diede ordine al dipartimento informatico di abbattere internet. Con un attacco combinato del dipartimento informatico online e delle forze d’assalto sui luoghi dei più importanti server privati di tutto il mondo, in sole settantaquattro ore internet venne cancellato per sempre. Il 10 Agosto 2042 il mondo aveva perso la sua ultima rete di comunicazione globale.

 

Sfortunatamente, la reazione della Commissione non aveva impedito al fronte Luddista di sferrare un massiccio attacco al polo di ricerca centrale del W.C.D.C.. Il 9 Agosto tre padiglioni adibiti a ricerca biologica vennero rasi al suolo, causando la morte di molti membri dell’equipe congiunta di ricerca sperimentalei. Tra cui mio padre.

 

Suona la campana. I miei colleghi, anzi, come ormai pare più appropriato, i miei confratelli, devono essere arrivati. Dobbiamo preparare la collezione per la grande esposizione di domani. Ogni cosa dovrà essere perfetta e tutti quanti dovranno ammirare la nostra squadra di docili mostri.

Terminerò più tardi.”

 

Bene, hai letto l'articolo: ti ha ispirato? Ti ha fatto infuriare? È un cumulo di idiozie?

Loggati oppure Registrati per dirci la tua!  Se vuoi far presto:


6 commenti

Aggiungi il tuo
  1. Immagine Avatar

    Piccettino Capo Squadriglia - 50° livello
    giovedì 29 ottobre 2015 @ 22:30 #

    Ti piace molto il teschietto, vero?

    • Immagine Avatar

      Victor Draco Admin e Divinità Minore - 50° livello
      lunedì 02 novembre 2015 @ 01:25 #

      Particolarmente, sì. Soprattutto quando avvicini il dito e prova a morderlo…

      • Immagine Avatar

        Piccettino Capo Squadriglia - 50° livello
        lunedì 02 novembre 2015 @ 08:10 #

        Questo lo rende lievemente più inquietante. Giusto un poco.

  2. Immagine Avatar

    Relesia Nova Hardwired Commando - 40° livello
    giovedì 17 marzo 2016 @ 14:18 #

    Hei….vogliamo la terza parte!
    O almeno degli aggiornamenti!!!

    • Immagine Avatar

      Victor Draco Admin e Divinità Minore - 50° livello
      martedì 22 marzo 2016 @ 18:27 #

      Gli aggiornamenti sono in arrivo.
      Quanto al seguito della Madre dei Costrutti… temo di essere stato sopraffatto dal panico mentre mi frustavano nella prigione scrittoio e, be’, ecco… lo troverete a Modena Play, su pagine di carta vera.
      L’ho detto.
      Ossequi.

  3. Immagine Avatar

    ChromosomaExtra Personaggio non giocante - 1° livello
    sabato 08 ottobre 2016 @ 12:32 #

    Ma… Fantastico, ancora una volta

Partecipa alla discussione

Utente anonimo